Vacanze di Natale: dove andare? Sul Lago di Como!

Dove andare vacanze di Natale

Rilassati e leggi questo articolo prima che sia troppo tardi. E preparati perchè ti verrà voglia di passare queste feste come non hai fatto mai. Come? Come ho fatto io: vivendo il Natale del Lago di Como. Adesso ti racconto tutto, così capirai dove andare durante le vacanze.

Let’s go!

Dove andare nelle vacanze di Natale

Sai cosa si dice in giro? Che il Natale più bello quest’anno sia in Lombardia. E io non posso dare torto a queste voci!

Non ho girato tutta la regione però il Lago di Como con le sue valli è una bella fetta di Lombardia. E devo dire che queste feste promettono benissimo!

Anzi, mi sto ancora chiedendo per quale ragione non abbia fatto questa cosa gli altri anni. Ti starai chiedendo cosa avrò mai fatto di così strano. Ora te lo spiego.

Ho tenuto sotto controllo i siti e le pagine che parlano del Lago di Como ed ho scelto dove andare in base alle iniziative proposte in occasione del Natale.

Sì, niente di trascendentale. Però è stato utilissimo per capire come siano vivaci non solo le città più grandi ma anche i paesini!

Quando passo sul lago e vedo le luci dei paesi riflettersi sull’acqua penso che sembra di essere in un presepe. Ed ogni volta penso a come potrei replicare questa bellezza in casa mia, con delle piccole casette di cartone, uno specchio per fare l’acqua e le lucine.

Ma quest’anno ho fatto qualcosa di più: ho vissuto l’atmosfera frizzante e gioiosa di questi paesi e, davvero, mi è piaciuto tantissimo!

Adesso iniziamo a vedere dove andare nelle vacanze di Natale e poi mi dirai se ho ragione o no.

Slitta Lecco

Il Natale di Lecco: dove andare e cosa fare

Cosa ne dici di cominciare dalle città più grandi? Sono le più facili da raggiungere anche solo per un pomeriggio, anche se vieni da fuori.

Ho trovato Lecco molto affascinante con le sue illuminazioni per le vie del centro. Soprattutto, mi è piaciuta molto Piazza XX Settembre quando alla sera si vede anche il campanile sbucare nel blu della notte.

Ci sono stata due volte. La prima volta il 2 Dicembre quando è stato acceso l’albero di Natale. È gigantesco e decorato bene; lo puoi vedere in piazza Garibaldi.

Pista di pattinaggio

Sempre quel giorno è stata aperta la pista di pattinaggio. No, non l’ho ancora provata perchè non so andare sui pattini. Credo che se ci andrò userò i pinguini di plastica come i bambini!

Comunque, se sopravvivo all’esperienza, ti racconto come è andata. Vuoi provare anche tu?

Allora vai a Lecco entro il 28 Gennaio. Questi sono gli orari:

  • Giorni festivi: dalle 10 alle 24
  • Giorni feriali: dalle 15 alle 22.30.

Se non hai ancora idee su come passare il Capodanno puoi anche scegliere di aspettare la mezzanotte sulla pista: verranno offerti panettone e spumante e dalla mezzanotte l’ingresso sarà gratuito!

Facciamo così: io ci vado un giorno senza dirti quando, se va tutto bene ti mando una foto. Ok?

Villaggio di Natale

Possono forse mancare i mercatini di Natale? Assolutamente no! E se non hai ancora scelto dove andare per girare fra le bancarelle natalizie, ti consiglio di mettere in calendario quelle di Lecco.

Le ho trovate molto romantiche e varie. Ci sono quelle tipiche con le caramelle, quelle con i prodotti tipici che trovo importantissime per valorizzare il territorio. Non mancano quelle con sciarpe e filati di vario genere e quelle di oggettistica.

Si trovano in Piazza Cermenati, con il matitone che svetta poco sopra ed il lago che rende tutto notevolmente più affascinante.

Palazzo delle Paure

Adesso viene una delle mie parti preferite: i Presepi. Io li adoro! Fin da quando ero piccola inizio a pensare al presepe già in Primavera. Trovo una corteccia in un bosco, un tronco particolare o un sasso e penso a come potrei usarlo nell’allestimento.

Quest’anno mi sono superata: ho già iniziato a pensare a come farò quello dell’anno prossimo! E sai cosa ho scoperto? Che esistono i corsi per fare i Presepi!

Sì, proprio così. Se piacciono anche a te e non sai dove andare per vederne di veramente belli, ti consiglio la mostra a Palazzo delle Paure. L’ingresso costa 2 euro ed è aperta fino al 15 gennaio.

Troverai esposti i presepi dell’Associazione Italiana Amici del Presepe: sono bellissimi, curati nel minimo dettaglio, con dei particolari suggestivi. Ci sono sia i presepi che si possono guardare a 360°, sia i diorami. Non sai cosa sono? Praticamente è come se fossero delle finestre aperte su una scena di vita: c’è il primo piano e poi lo sguardo si può spingere sempre più in fondo fino al paesaggio. Ma devi vederli di persona per capire bene!

Como città dei balocchi

Como, Città dei Balocchi: non te la perdere!

Ok, passiamo a Como altrimenti non finiamo più. Magari sai che qui c’è la Città dei Balocchi, giunta alla 24^ edizione.

Sì, in 24 anni non ci ero mai andata, ma ormai diventerà un appuntamento fisso del Natale perchè è pazzesca!

Non posso elencarti tutti gli eventi e le iniziative perchè davvero sono tantissime! Posso darti qualche idea e poi potrai approfondire qui sul sito ufficiale di Como Città dei Balocchi.

  • Nella chiesa di San Giacomo c’è la mostra dei presepi con visita guidata fino al 7 Gennaio;
  • In piazza Volta potrai fare un giro su una giostra del ‘700;
  • Il 23 Dicembre Babbo Natale arriverà in modo del tutto particolare: sarà infatti un Babbo Sub!
  • Domenica 24, invece, arriverà in modo più tradizionale portando i doni per i bambini;
  • La notte di Capodanno si festeggerà con uno spettacolo pirotecnico dedicato in particolare alle famiglie.

Le grandi protagoniste restano le installazioni luminose che decorano in modo fiabesco le vie del centro. Io ci sono stata in un giorno di neve ed è stato davvero favoloso!

Tra l’altro ho apprezzato molto l’organizzazione: tramite l’app dedicata o i siti informativi ho potuto sapere i parcheggi disponibili e tutti i modi per arrivare senza incastrarsi con l’auto in centro.

Il magico Villaggio Babbo Natale

Adesso passiamo agli eventi un po’ più piccoli, ma comunque suggestivi.

Sono stata al villaggio di Babbo Natale. Non solo: ho visto il piatto in cui mangia ed il bicchiere mangiucchiato dal suo amico scoiattolo! Non ci credi?

Beh adesso ti racconto un po’. È tutto vero: il villaggio di Babbo Natale si trova tra le montagne, in un posto freddo vicino ad un fiume e con un ponticello che al mattino è ricoperto di brina bianchissima.

Non vive da solo, ma con i suoi elfi. Questo lo sanno tutti! Sai che non gli piace la luce elettrica? Lui è molto tradizionalista ed usa solo le candele. Ha una cucina con prodotti tipici del Lago di Como (è un buon intenditore!) e va sempre in giro con questo scoiattolo un po’ dispettoso.

Fuori casa ha una stalla con i suoi animali: galline, capre, pecore, una mucca, dei cavalli e degli asinelli simpaticissimi.

Se anche tu sei curioso e vorresti conoscerli devi salire in Valsassina, a Pasturo. Ma affrettati perchè l’ultimo giorno di apertura sarà il 24 Dicembre. Dopo di che Babbo Natale partirà con la sua slitta e per vivere ancora la magia dovremo aspettare l’anno prossimo!

Presepe Corenno

Corenno Plinio: storia e bellezza

La magia di cui ti parlerò adesso è un altro tipo di magia. È quella che arriva dal passato, direttamente dal Medioevo! Sì, se non sai dove andare per le vacanze di Natale e stai cercando un posto suggestivo, particolare ed anche interessante, apri bene le orecchie perchè adesso ti darò una bella idea.

Corenno Plinio è un borgo medievale, poco fuori Dervio, che visiterò ancora perchè ha una storia interessante. È una delle chicche del Lago di Como, con un castello ed una chiesa d’eccezione.

Ma tutto il borgo è suggestivo, con le case in pietra e le piccole viuzze. Sono passata in una via che scendeva dritta verso il lago e non era più larga di 50 centimetri!

Insomma, cosa c’entra col Natale? Oltre al fatto di sembrare esso stesso un presepe, questo borgo propone delle iniziative in occasione delle feste.

Io ci sono stata Domenica 17 Dicembre in occasione dell’evento “Ritorno a Corenno Plinio”.

Pensa che ho anche fatto un giro su una Lucia, la barca tipica del Lario. È stato super emozionante!

Tra le vie di Corenno ci sono una ventina di Presepi esposti o allestiti nelle case e stalle. Nell’antica filanda c’è invece una mostra fotografica con foto d’epoca sul piccolo paese e Dervio. Poi c’è il torchio, la casa del pescatore ed una piccola mostra con abiti tradizionali.

Hai tempo fino al 6 Gennaio: consulta questa mappa per maggiori informazioni.

Allora, cosa ne dici? È il Natale più bello oppure no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *