Come organizzare un viaggio sul lago di Como: 6 consigli essenziali

organizzare un viaggio lago di como

La prima cosa che fai quando devi organizzare un viaggio? Io cerco tutte le informazioni possibili immaginabili. E non solo quando viaggio io, anche quando sono i miei familiari o amici a dover partire. Prendo un quaderno ed inizio a scrivere tutto, dalle cose più banali alle chicche imperdibili.

Solo che tante volte è difficile trovare tutto ciò di cui si ha bisogno. Anzi, la cosa peggiore è che le informazioni primarie sono le più difficili da scovare. Sì, perchè chi abita sul posto dà per scontato per esempio come arrivare o come spostarsi sul territorio, ma chi viene da fuori come fa?

Adesso esistono tanti blog di viaggiatori che raccontano le loro esperienze, ma leggerli tutti, confrontarli e scegliere l’opzione migliore può essere davvero impegnativo.

Sei d’accordo con me? Allora sai cosa faccio? Scrivo 6 consigli essenziali che vorrei trovare se dovessi organizzare un viaggio sul Lago di Como. Proprio come se fosse uno dei miei quadernetti di appunti preparato apposta per te!

Dai, partiamo!

Vista su Lecco dalla ruota panoramica

1. Consigli essenziali per arrivare

Innanzitutto dovrai sapere come arrivare qui, no? Beh mi sembra fondamentale. Allora, vediamo nel dettaglio le informazioni e qualche suggerimento.

In auto

Da Milano

 

  • a Como: segui le indicazioni per Autostrada dei Laghi Como/Varese e prendi l’Autostrada A9 (Lainate-Como-Chiasso)
  • a Lecco: prendi la SS 36 (Nuova Valassina)

 

 

Dalla Svizzera

  • a Como: usa l’Autostrada A2 (Basilea – Chiasso)

 

Da Sondrio

 

  • a Lecco: prendi la SS 38 e poi la SS 36 per raggiungere Lecco.
  • a Como: passa attraverso Lecco e prendi la SP 639.

 

 

A Como è disponibile un’ app che permette di conoscere in tempo reale i posti disponibili presso i parcheggi.

A Lecco è possibile pagare i ticket dei posteggi con bancomat contacless.

Quando guidi sul Lago di Como presta attenzione alle strade piuttosto strette e spesso tortuose. Se sali verso le montagne e le vallate, può capitare di trovare animali selvatici e capre al pascolo.

 

In treno

Il treno arriva in diversi paesi soprattutto sul lato orientale del lago. Ti faccio un po’ di esempi:

  • Colico
  • Piona
  • Bellano
  • Varenna
  • Fiumelatte
  • Lierna
  • Olcio
  • Mandello del Lario
  • Abbadia Lariana
  • Lecco
  • Calolzio
  • Valmadrera
  • Galbiate
  • Canzo
  • Como San Giovanni
  • Chiasso

In autobus

Tutto il territorio del Lago di Como è servito dalle diverse linee di autobus. In particolare:

In aereo

Se arrivi in aereo, gli aeroporti utili sono quelli di Malpensa, Linate, Bergamo e Zurigo.

Battello

Un altro modo per muoversi sul Lago di Como è il battello. Puoi scegliere fra diversi scali e controllare gli orari delle corse su navigazionelaghi.

La scalinata che porta alla Villa Carlotta

2.Dove alloggiare

Bene, ti ho dato tutte le alternative per quanto riguarda i trasporti. Adesso hai bisogno di sapere dove alloggiare.

Anche qui si apre un mondo perchè tutto dipende dall’esperienza che vuoi vivere ed il Lago di Como offre mille possibilità.

Non so da quale partire perchè ogni tipo di sistemazione ti garantisce un modo diverso di assaporare questo territorio. Facciamo così, iniziamo da quello più famoso: l’aspetto artistico e pittoresco dei borghi lariani.

 

Hotel

Il Lago di Como è molto elegante e raffinato. Se cerchi una vacanza di lusso e magari hai anche un certo budget su cui contare, non farai fatica a trovare Hotel a 4 o 5 stelle, con spa, palestre e quant’altro.

Sono tutti dotati di ristoranti eccellenti e di servizi esclusivi, oltre che di giardini incantevoli.

B&B

Se invece desideri un viaggio più familiare e, magari, con meno vincoli su orari e luoghi, puoi scegliere tra i B&B. Ce ne sono tantissimi e con ottima vista sul lago e sulle vallate.

Mi piacciono in generale come scelta perchè sono ideali per un viaggio con più tappe.

Rifugi

I rifugi di montagna sono perfetti se vuoi vivere un’esperienza più legata alla natura ed all’essenzialità. Trovo che sia una delle scelte più romantiche: adoro starmene in una piccola stanza arredata in legno, con il fuoco acceso, a godermi l’imbrunire!

Agriturismi

Questa è una delle esperienze più autentiche che si possano fare su un territorio come quello del Lago di Como. Sono tante le strutture che offrono alloggio, cucina tipica e diverse modalità per assaporare la vita di chi lavora lì. Per esempio si possono coltivare ortaggi o vedere come si allevano gli animali e si producono i formaggi.

Campeggi

Infine, ci sono tanti camping sparsi su tutto il territorio del lago. Che tu abbia una tenda, un camper o voglia affittare una casetta potrai goderti l’alba sul lago e le tante proposte delle spiagge.

Castello di Vezio . Entrata

3.Come vestirsi

Se abiti sul Lago di Como starai pensando: “Chissà come bisogna vestirsi! Non siamo mica dall’altra parte del mondo!”.

Però forse chi viene da fuori e deve organizzare un viaggio ben fatto, avrebbe piacere di leggere qualche dritta su cosa mettere in valigia.

 

Estate

Nei mesi estivi la prima regola è la leggerezza. La seconda è la praticità. Soprattutto se hai in programma di passare una giornata fra ville e giardini.

Io adoro passeggiare sul lago e vedere le turiste modaiole, che portano tanti colori, tante fantasie, vestiti fluttuanti che svolazzano con il vento.

L’importante, soprattutto se sali verso le montagne, è avere sempre un maglioncino di cotone con cui coprirsi alla sera. Appena passato Luglio si comincia già a sentire un po’ di fresco dopo cena.

Inverno

I paesini direttamente sul lago possono tendere parecchi inganni in inverno. Il sole piacevolissimo che li bacia nel primo pomeriggio ti fa credere che il clima sia mite e gentile. Ma appena se ne va dietro le montagne, scende l’ombra e, con lei, il gelo.

Perciò devi armarti di piumino o cappotto, senza dimenticare sciarpa e guanti.

Un altro consiglio? Scegli l’ombrello più forte e resistente che tu abbia mai visto. Quando piove sul lago, specialmente a Lecco, c’è un vento pazzesco. Io ho visto decine di valorosi guerrieri lasciarci le penne!

 

Mezze stagioni

Sì, ormai non esistono più. Ma diciamo due parole anche per chi deve munirsi di abiti adatti per la Primavera e l’Autunno.

In generale, vale il principio della cipolla. Però se vogliamo essere un po’ più precisi, l’importante è avere un capospalla da indossare all’occorrenza. E se hai in programma delle camminate, ricorda di mettere qualcosa di leggero sotto in modo da non dover collassare con i primi caldi di Maggio o gli avanzi di stagione ad Ottobre.

Monumento a Cermenati Lecco

4.Dove informarsi per eventi

Allora: sei arrivato sul Lago di Como, hai scelto l’alloggio e la valigia è piena di tutto ciò che ti potrebbe servire. Cosa farai nelle tue giornate sul Lago di Como? Non lo hai ancora pensato eh!?

Quando devi organizzare un viaggio, è fondamentale sapere anche solo a grandi linee come impiegare il tuo tempo. Anche se hai mente una vacanza solo relax e zero impegni, vorrai sapere dove andare ad ascoltare un po’ di musica. A maggior ragione se hai in mente un viaggio: non ti puoi perdere nessuna occasione!

In questo articolo avevo già raccolto tutti i  link utili per raccogliere informazioni sul Lago di Como.

Adesso, qui di seguito, ti farò un breve elenco con i siti che sono sempre aggiornati sugli eventi, le manifestazioni e le iniziative di ogni settimana.

Gravedona dall'Abbazia di Piona

5.Wi-fi gratuito: sì, ma dove?

Che tu sia un fanatico dei social o che non sappia nemmeno come caricare una foto si Instagram, potresti aver bisogno di una connessione internet.

Sì, per controllare l’orario di apertura di un ristorante, per trovare un indirizzo o la linea di autobus che ti serve. Perciò è utile informarsi anche su questo aspetto se devi organizzare un viaggio.

Bene, sul Lago di Como diversi comuni si sono attrezzati negli anni e si sono muniti di spot wi-fi sul loro territorio.

In questo modo, ti basteranno pochi minuti per accedere ad internet ed alle informazioni che cerchi. Se hai questa necessità, ti basta cercare su google il nome del comune in cui ti trovi e “wi-fi gratis” per scoprire se c’è questo servizio.

Io, ad esempio, ho trovato i punti di accesso ad internet di Lecco, Como e Colico.

Preview smart pdf

6.Starter kit per organizzare un viaggio sul Lago di Como

Adesso ti do l’ultimo consiglio, che è anche quello più importante. Dovrai gustarti a fondo il tuo viaggio sul Lago di Como, no? Bene, allora ti serve uno strumento unico nel suo genere: è lo starter kit per il tuo prossimo viaggio sul Lago di Como.

Sì, gioco in casa: l’ho preparato io! Curioso eh? Si tratta di un PDF gratuito con 25 idee che ti daranno gli spunti necessari per esperienze emozionanti ed autentiche.

E se ti manca giusto una spintarella per deciderti a preparare una valigia e venire sul lago, ho anche quella. Uno sconto per la tua prenotazione AIR BNB!

Dai, cosa aspetti?! Ottieni il tuo starter kit per organizzare un viaggio sul Lago di Como e parti subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *