Dove mangiare a Bellagio: sono stata al “Salice Blu”

Dove mangiare a Bellagio - Salice Blu
Dove mangiare a Bellagio – Salice Blu

Hai in mente Julia Roberts in Pretty Woman quando cena con Edward all’hotel e non sa da che parte cominciare con forchette e bicchieri? Ecco io pensavo che sarei stata così se mi fosse capitato di cenare in un ristorante pluripremiato. Non altrettanto bella, si intende, ma altrettanto impacciata. Quale forchetta usare per l’insalata? Quale bicchiere per il vino rosso? Insomma, non mi sarei goduta la serata. Com’è andata veramente? Mi sono sentita completamente a mio agio! Adesso ti racconto la mia esperienza al “Salice Blu” , così avrai un’idea su dove mangiare a Bellagio.

Dove mangiare a Bellagio - Salice Blu
Dove mangiare a Bellagio – Salice Blu

Il ristorante “Salice Blu”

Al ristorante “Salice Blu” la cucina sa di lago e l’accoglienza sa di casa. Innanzitutto bisogna parlare della location: sicuramente lo avrai notato arrivando a Bellagio da Lecco. Il pergolato percorso da tralci di vite lo rende caratteristico e gli dona un sapore rustico, ma al tempo stesso molto elegante ed originale. Vicino all’ingresso spicca il salice che dà il nome al ristorante. Il “Salice Blu” esiste dal 1973, quando Mino e Flora lo hanno fondato. È stato completamente ristrutturato nel 2005 ed attualmente la cucina è portata avanti dal figlio Luigi, che è a capo di uno staff di chef giovani e qualificati. Entrando al Salice Blu si notano le decine di medaglie e riconoscimenti ricevuti da Luigi in occasione di diverse competizioni culinarie.

Dove mangiare a Bellagio - Salice Blu
Dove mangiare a Bellagio – Salice Blu

Perché mi sono sentita a mio agio

Ho potuto vivere un’esperienza da vero gourmet in un’atmosfera  familiare. Subito dopo la cerimonia di cui ho parlato in “Cosa vedere a Bellagio”,siamo stati accolti con un buffet di antipasti di eccezione. I camerieri ci offrivano prelibatezze spiegandoci le diverse preparazioni. I salumi ed i formaggi sono a chilometro zero, di elevata qualità ed indescrivibilmente buoni!

Avete presente quando si dice che in un ristorante di alta cucina ti danno poco da mangiare? E che quando arrivi a casa devi ricorrere a panini e spaghettate di mezzanotte? Bene, non è stato per niente così! I camerieri, spesso accompagnati da Luigi stesso, continuavano a passare tra i tavoli, riempiendo i piatti a chiunque lo richiedesse e convincendo anche i più riluttanti a concedersi un sano bis!

Una delle eccellenze del “Salice Blu” è quella di essere molto attento alle esigenze del pubblico, in particolare di chi soffre di celiachia. Mia sorella ad esempio è celiaca ed ha potuto gustare tutta la cena, torta compresa, senza dover rinunciare ad alcuna pietanza.

“Salice Blu” e territorio

La cucina del ristorante salice blu si fonde con il territorio, non solo nella scelta dei prodotti ma anche nei piatti proposti dal menù. I piatti a base di pesce del lago di Como la fanno da padrone: troviamo lavarello, lucioperca, trota salmonata, agone ed altri.

Non può poi mancare il piatto per eccellenza della tradizione Bellagina:il Toc! Si tratta di una polenta condita con formaggi e burro; la ricetta è ancora quella originale, tramandata di generazione in generazione. Mi ha sempre affascinato questo piatto che viene preparato in un unico grande paiolo e poi condiviso dai commensali muniti di un cucchiaio di legno.

Dove mangiare a Bellagio

Il ristorante ha ricevuto per 5 anni consecutivi il certificato di eccellenza da Tripadvisor, grazie alle ottime recensioni dei clienti. Nonostante i diversi riconoscimenti, non ha perso di vista l’accoglienza ed il calore familiare con cui accoglie ciascuno, in simpatia ed amicizia. Se state cercando dove mangiare a Bellagio vi consiglio vivamente di visitare il loro sito e di regalarvi questa esperienza unica!

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *