20 foto per ispirarti ad andare a Giumello (In ogni stagione)

20 foto giumello

Credo che sia così anche per te. Quando parli di montagna, mare o città c’è subito un posto che ti si dipinge nella mente. Quello che per te è “la montagna per antonomasia” o “il mare per eccellenza”.

 

Ecco, nel caso della montagna per c’è il Monte Muggio ed in particolare l’Alpe Giumello.

Perchè? Provo a spiegartelo con questi scatti che ho accumulato nel corso degli anni.

 

Giumello alpe chiaro

 

Giumello arrivo Giumello chiesina Giumello legnone Giumello nebbia autunno Giumello neve alpe Giumello neve chiesina Giumello neve panorama Giumello neve parapendio Giumello neve strada Giumello neve tramonto Giumello neve vista Giumello nuvole Giumello panorama lago Giumello panorama nebbia Giumello parcheggio Giumello pascolo Giumello tramonto lago Giumello tramonto strada Giumello vento

 

 

Sicuramente il motivo principale per cui Giumello è la mia montagna del cuore è che ci sono sempre andata, fin da piccolissima. Ho delle foto in cui camminavo nella neve a poco più di un anno di età, con un berretto bianco e peloso in testa.

Poco prima di arrivare alla chiesina c’è un piccolo parco giochi con due altalene ed un dondolo. E c’è un cavallo di legno dove ho fatto non so quante cavalcate!

Ricordo che una volta ci siamo andati con uno di quei tavolini da pic-nic che si piegavano a valigetta. Avevamo tutto l’occorrente per fare un bel pranzetto, ma purtroppo il vento ci ha costretto ad accamparci in una conca ed a controllare che non volasse via tutto.

Altre volte abbiamo fatto la passeggiata fino alla chiesina di Sant’Uldrico: è una delle piccole chiese che si guardano da diversi punti del lago. Questa si vede bene da San Jorio, sopra Dongo.

Una volta sola sono salita alla croce in cima al Monte Muggio. Di solito faccio la camminata fino all’Alpe Chiaro, partendo dal grande parcheggio che c’è subito all’arrivo.

Arrivo fino alla punta estrema dove si vede il lago. È bellissimo perchè appena svolti l’ultima curva, dietro di te non vedi più nulla. Ti restano solo il blu del lago e le catene di montagne.

Pensa che l’Alpe Giumello si vede quasi da ogni punto del lago. È uno dei punti più riconoscibili, con il suo “belvedere”, la rientranza con l’Alpe Chiaro ed il boschetto di conifere dove si trova la chiesetta.

L’altro tratto di strada, partendo sempre dal parcheggio, porta all’altra estremità del monte. Anche questa parte mi piace tantissimo: è senza confini, quasi non riesci a vedere la fine del prato. E sono bellissime le cime delle montagne che spuntano e che ti sembra di dominare: quelle della Valvarrone, della Valsassina, fino al Pizzo Tre Signori.

E sai cos’altro ha di bello l’Alpe Giumello? (Non ho fatto apposta a fare la rima). In ogni stagione troverai un motivo per divertirti ed essere felice. In estate puoi staccare un po’ dal caldo cittadino, in autunno puoi ammirare i colori spettacolari dei boschi e delle montagne, in inverno puoi addirittura sciare ed in primavera puoi vedere la natura germogliare un’altra volta.

Sì, se devo pensare ad un posto in montagna dove passare un bel pomeriggio penso all’Alpe Giumello. E, chissà, prossimamente potrei provare anche il parapendio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *